Le truffe come ben sappiamo si nascondono dietro qualunque cosa e questa volta a essere presi in giro sono stati Il CEO di Coinbase Brian Armstrong e il CEO di Binance Changpeng Zhao.

Le truffe come ben sappiamo si nascondono dietro qualunque cosa:

  • dietro una  falsa donazione benefica;
  • dietro un’apparente e-mail innocua;
  • dietro alle paure del coronavirus.

Così è successo a Chieti dove una truffa messa in atto dichiarava “ti facciamo il test sierologico per il coronavirus”. L’Als di Lanciano, il paese in questione, ha subito divulgato un comunicato in cui dichiara che non c’è nessuna “campagna” di test sierologici, e invita dunque i cittadini a non aderire perché trattasi di una truffa. Ma le truffe non finiscono qui anche i personaggi famosi sono stati presi di mira: dallo sport alla musica. Dietro alla fotografia di un personaggio famoso si può celare una truffa o cripto truffa, ma a volte sono proprio i personaggi conosciuti a cadere nelle trappole. 

Già perchè questa volta a essere presi in giro sono stati Il CEO di Coinbase Brian Armstrong e il CEO di Binance Changpeng Zhao.

A essere presi in giro sono stati Il CEO di Coinbase Brian Armstrong e il CEO di Binance Changpeng Zhao.

 Armstrong e Zhao ci sono cascati

Sappiamo tutti il fascino che il maghetto Harry Potter ha scatenato nel mondo e la popolarità acquisita dalla sua creatrice J.K Rowling, e questa potenza mediatica è stata sfruttata per creare una truffa.

Nel mondo Bitcoin ecco apparire misteriosamente “come per magia” l’account di J.K Rowling che acquista $100 BTC. Il CEO di Coinbase, Armstrong la invita subito a valutare le potenzialità e la vasta scelta che la sua piattaforma offre.

Ma ahimè Armstrong stesso ha dovuto comunicare che quello non era il vero account della Rowling ma un “fake” che è stato subito eliminato. Il popolo di Twitter tuttora continua a prenderlo in giro per il suo errore.

Ma anche Zhao il CEO di Binance ci è cascato. Adirittura Zhao ha mandato un twitter che molti definiscono ridicolo tanto quanto quello di Armstrong al vero account della Rowling dicendo:

CZ Binance risponde all’handle corretto ma con la risposta errata. Fonte: Twitter

Successivamente questo tweet è stato eliminato ma molti hanno fatto in tempo a salvarlo e ancora gira in rete. Purtroppo Twitter ad oggi rimane la piattaforma  più utilizzata per le truffe crittografiche, la maggior parte dei personaggi famosi ha un fake. Anche se i loro post sono stati eliminati, questo “scherzetto” non è stato dimenticato.

Oggi bisogna leggere con più attenzione e confrontare una determinata news su più portali per vedere se è una truffa, perchè anche se si è dei geni come Armstrong e Zhao basta un niente per finire truffati o derisi per essere stati truffati.

E questa volta non possiamo dare la colpa a “Colui che non deve essere nominato”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui