Con il numero di casi di coronavirus che crescono rapidamente, c'è un'enorme nuvola di incertezza che si libra sul futuro di Bitcoin. Tuttavia, Tim Draper, un venture capitalist miliardario, è convinto che Bitcoin, non banche o governi, sarà in grado di salvare il giorno una volta che questa crisi sarà finita.

Anche oggi Bitcoin è tema di news!

All’inizio del mese, vi abbiamo parlato di un personaggio che in America farebbe di Bitcoin una valuta nazionale, Tim Draper. Nonostante Bitcoin non sia in una bella situazione e le prospettive non sembrano positive, Draper crede ancora nella valuta. Con il numero di casi di coronavirus che crescono rapidamente, c’è un’enorme nuvola di incertezza che si libra sul futuro di Bitcoin. Mentre i mercati continuano a crescere e le banche centrali fanno uno sforzo coordinato per allentare le condizioni monetarie. La criptovaluta non riesce a fungere da copertura contro questo caos. Tuttavia, Tim Draper, un venture capitalist miliardario, è convinto che Bitcoin, non banche o governi, sarà in grado di salvare l’economia. Una volta che questa crisi sarà finita.

C'è un'enorme nuvola di incertezza che si libra sul futuro di Bitcoin. Tim Draper, è convinto che Bitcoin sarà in grado di salvare il giorno una volta che questa crisi sarà finita.

Bitcoin è destinato a prosperare

Come riportato da U.Today, Draper ha previsto che il prezzo del Bitcoin (BTC) potrebbe salire alle stelle a $ 250.000. Entro il 2023 dopo aver assicurato una quota del cinque percento del mercato valutario. Dato che la moneta di punta sta cambiando di mano appena sopra i $ 5.000, questa previsione sembra irrealistica. Ma Draper in realtà ha chiamato l’ascesa meteorica di Bitcoin nel 2017 tre anni prima che accadesse.

Il venture capitalist ha un talento per individuare le aziende dirompenti. È stato uno dei primi investitori in Skype, Tesla, SpaceX e altre startup che hanno finito per cambiare il mondo.

Il 14 marzo Draper ha criticato i governi del mondo per il loro approccio alla gestione del coronavirus. L’Italia, la Francia e molti altri paesi sono bloccati con la chiusura di tutte le attività non indispensabili. Il miliardario ha spiegato che più persone potrebbero morire a causa di un’economia fatiscente che non per il vero virus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui