I funzionari cinesi hanno proposto uno stablecoin regionale, con lo scopo di stimolare il commercio tra Cina, Giappone e Corea. La stablecoin che il governo cinese ha intenzione di proporre avrà come obiettivo quello di: Facilitare le transazioni transfrontaliere, Ridurre i costi di conversione delle valute, Migliorare i tempi delle transazioni, Essere un test di prova per la futura CBDC.

Come sappiamo bene, lo Yuan Digitale in Cina è una realtà imminente. In questi anni, nel settore delle criptovalute, il governo di Pechino ha compiuto numerosi passi avanti verso lo Yuan digitale e ha testato in quattro città l’app per la nuova criptovaluta di Stato. Per la Cina, il progetto della valuta sovrana è prioritario. Stando alle opinioni dei media locali, infatti, il governo starebbe lavorando duramente affinché la criptovaluta possa essere operativa entro le Olimpiadi di Pechino 2022. Se così fosse, l’anno di debutto dello Yuan Digitale dovrebbe essere il 2021, ma solo dopo che saranno prese in esame tutte le eventuali criticità del caso. 

Ma il lavoro di Pechino sulle nuove tecnologia non si ferma qui. Infatti, i funzionari cinesi hanno proposto uno stablecoin regionale, con lo scopo di stimolare il commercio tra Cina, Giappone e Corea. 

Stablecoin: un test per la CBDC futura

La stablecoin che il governo cinese ha intenzione di proporre avrà come obiettivo quello di:

  • Facilitare le transazioni transfrontaliere
  • Ridurre i costi di conversione delle valute
  • Migliorare i tempi delle transazioni
  • Essere un test di prova per la futura CBDC

Shen Nanpeng, membro della Conferenza consultiva del popolo cinese e socio dirigente di Sequoia Capital, ha proposto la valuta digitale durante le Due sessioni, uno dei più grandi raduni politici annuali del paese, dove nove consiglieri hanno deciso di firmare la proposta.

Questo incontro avvenuto giovedì è solo il primo della Conferenza consultiva del popolo cinese (PCC), a questo seguiranno le sessioni plenarie del Congresso Nazionale del Popolo (NPC) che inizierà venerdì e si protrarrà per due settimane. Le decisioni che vengono prese dal NPC generalmente hanno molta più influenza e valore rispetto a quelle del PCC che in questo caso però potrebbe avere il suo potere decisionale.

La stablecoin in questione come abbiamo detto ha lo scopo di collegare i mercati di Cina, Giappone e Corea, contribuendo alla ripresa dei mercati gravemente colpiti a causa della pandemia di Covid. Le monete che la supportano sono rispettivamente:

  • Yen giapponese
  • Vittoria coreana
  • Yuan cinese
  • Il dollaro di Hong Kong
I funzionari cinesi hanno proposto uno stablecoin regionale, con lo scopo di stimolare il commercio tra Cina, Giappone e Corea.

La proposta

Oltre alla creazione della stableicon, secondo la proposta di Shein si suggerisce:

  • la creazione di un sandbox normativo 
  • un potenziamento del sistema a Hong Kong per il miglioramento del servizio transfrontaliero tra i quattro paesi.

Le aziende che utilizzeranno le stablecoin saranno guidate dal PBOC e dall’autorità monetaria di Hong Kong che potranno creare un quadro regolatore per transazioni tranfontalieredello stablecoin, gestendo i rischi e scoraggiando il riciclaggio di denaro. 

Inoltre la stablecoin servirà da “cavallo di troia” per testare il terreno e verificare le applicazioni d’uso e i rischi che la futura CBDC potrebbe trovare.

Si pensa di iniziare a testare la stablecoin a Hong Kong che è uno dei più importanti centri finanziari della Cina. Inoltre, Honk Kong ha creato un sistema di licenze virtuali per regolamentare le transazioni di beni virtuali, tra le prime dodici entità che hanno ricevuto la licenza ci sono: Tencent, Industrial and Commerce Bank of China (ICBC), SC Digital Solutions Limited.

All’inizio sembrava che nessuno volesse le valute digitali, adesso pare che ogni stato, o per lo meno quelli che hanno aderito al mondo delle criptovalute e delle stablecoin, posseggano una o più valute digitali. 

Una volta che il sistema assimili il “modus operandi”, la valuta digitale diventa interessante e tutti vogliono guadagnarci.

Vediamo come questo evolverà questa stablecoin pre- CBDC e se ingolosirà o meno altri paesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui