L’Autorité des marchés financiers, insieme alla Banque de France, ha rilasciato una dichiarazione sulle intenzioni di KeplerK, una società che in precedenza aveva ottenuto l’approvazione ad operare nel paese. Keplerk ha in programma di collaborare con gli operatori di tabaccherie per vendere Bitcoin nei loro negozi.
Tuttavia, la dichiarazione di lunedì dei regolatori francesi era inequivocabile:
“La società per azioni KeplerK, con un capitale di 50.000€, non ha alcuna autorizzazione o approvazione da parte di un’autorità francese o straniera, non è in grado di fornire alcuna garanzia alla base di clienti”.

AMF contro KeplerK L'Autorité des marchés financiers si è espressa contro KeplerK che vuole vendere bitcoin in tabaccheria dato il rischio di mancata liquidità per coprire gli scambi in criptovaluta.

Regolatori francesi per proteggere gli utenti

Parla semplicemente dei rischi di trattare le criptovalute, mentre non annuncia alcuna azione di contrasto nei confronti dell’impresa, o tenta di annullare i piani.
Il processo è abbastanza semplice: l’utente incassa lo scambio con gli euro effettivi o presumibilmente anche con una carta di debito o di credito presso il commerciante e viene quindi emesso un biglietto che può riscattare sull’app KeplerK o sul sito web.

Tuttavia, l’AMF ritiene che le persone possano aver confuso KeplerK con un’altra società denominata Kepler Cheuvreux, che è una società indipendente di servizi finanziari completamente regolamentata.
L’AMF aveva  precedentemente inserito nella lista nera un certo numero di siti Web di investimento in criptovaluta. Tali mosse sono in contrasto con una spinta parlamentare nel paese che mira a vedere la Francia come un hub sia per lo sviluppo blockchain che per le ICO criptovalute.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui