Persone verso BTC dopo Covid-19

In un’intervista, il miliardario Tim Draper pensa che i governi del mondo che stampano denaro per attutire il colpo del Coronavirus potrebbero spingere le persone verso Bitcoin. Draper prevede che i confini geografici smetteranno di avere senso, il che stimolerà l’adozione della criptovaluta senza attriti economici e finanziari tra le potenze economiche più importanti.

Hedge fund: tra cadute ed impennate!

Il mese scorso ha visto cambiamenti radicali in quasi tutti i settori finanziari. Obbligazioni, materie prime, azioni e Bitcoin hanno sperimentato notevoli oscillazioni di valore durante la crisi indotta dal Coronavirus. Ciò vale anche per gli hedge fund, dopo che il mercato ha testato il coraggio di varie strategie di investimento gestionale. Altri fondi, tuttavia, hanno registrato un primo trimestre drammaticamente diverso. Ad esempio, il macro hedge fund Brevin Howard, gestito da Alfredo Saitta, Fash Golchin e Minal Bathwal, ha registrato rendimenti record a marzo.

Blockchain e digitalizzazione in futuro?

Lunedì il World Economic Forum (WEF) ha dichiarato che la blockchain e la digitalizzazione potrebbero aiutare le catene di approvvigionamento per sopravvivere a crisi come quella causata da COVID-19. Ziyang Fan e Rebecca Liao hanno scritto che la blockchain aggiungerebbe trasparenza senza sacrificare la privacy aziendale. Un sistema blockchain correttamente costruito darebbe un accesso più ampio alle parti interessate e consentirebbe anche loro di acquistare i dati della catena di approvvigionamento dai loro fornitori up-stream.

Peter Schiff contro bitcoin

Nonostante la ripresa di ieri dell’8% da parte di bitcoin, Peter Schiff ribadisce che ad acquistare BTC sono solo gli speculatori. Già a gennaio, prima dell’inizio della pandemia, Schiff sosteneva che Bitcoin è sostenuto solo da speculatori. Che sperano che altri investitori lo acquistino come bene sicuro. E nonostante gli ultimi avvenimenti in cui abbiamo visto la criptovaluta oscillare su e giù nel mercato, l’opinione di Schiff rimane solida.

Satoshi Nakamoto e la stilometria

In un’intervista Charles Hoskinson, co-fondatore di Ethereum (ETH) e di Cardano (ADA), ha dichiarato che attraverso il metodo della stilometria è possibile scoprire la vera identità di Satoshi Nakamoto. Con il termine “stilometria” viene indicato lo studio degli stili linguistici relativo alla scrittura. In realtà questo metodo fu applicato in passato su alcuni scritti di Nakamoto ma senza risultati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui