Il famoso attore americano Steven Seagal, conosciuto per i suoi numerosi film d’azione, oggi dovrà pagare 330.000$ alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti D’America. Il motivo è che l’attore ha pubblicizzato la ICO di Bitcoiin2Gen senza aver dichiarato di essere stato pagato dall’azienda in questione.

Ebbene si anche gli attori prendono le multe! E anche belle grosse a quanto pare! 

Il famoso attore americano Steven Seagal, conosciuto per i suoi numerosi film d’azione, oggi dovrà pagare 330.000$ alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti D’America.

Il motivo è che l’attore ha pubblicizzato la ICO di Bitcoiin2Gen senza aver dichiarato di essere stato pagato dall’azienda. Seagal fu contattato da Bitcoiin2Gen a marzo del 2018. Con la proposta di essere il testimonial della loro ICO per la campagna di marketing. Gli sarebbero stati pagati 250.000$ più 750.000$ in token. Ma la SEC dichiara che all’attore ne ha ricevuti solo 157.000$. Neanche la metà della multa che l’attore si è impegnato a pagare. Il capo della Cyber Unit della SEC ha spiegato i motivi per cui è accaduto ciò: 

“Le celebrità non possono sfruttare la propria influenza sui social media per promuovere investimenti senza comunicare in maniera appropriata se sono state pagate”.

Il famoso attore americano Steven Seagal, oggi dovrà pagare 330.000$ alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti D’America per aver pubblicizzato la ICO di Bitcoiin2Gen.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui