La Manitoba Securities Commission (MSC) in Canada ha messo in guardia il pubblico dalle truffe in criptovaluta dopo aver represso due aziende. Nonostante l’emergenza causata dalla pandemia di coronavirus, i regolatori canadesi stanno ancora tenendo d'occhio le truffe legate alla criptovaluta. Un recente fallimento ha causato una divisione regionale che ha lanciato un avvertimento al pubblico. La Manitoba Securities Commission ha denunciato due società di criptovaluta promettendo rendimenti nel Paese.

Diverse volte abbiamo trattato l’argomento TRUFFA ed ultimamente proprio in Canada!

La Manitoba Securities Commission (MSC) in Canada ha messo in guardia il pubblico dalle truffe in criptovaluta dopo aver represso due aziende. Nonostante l’emergenza causata dalla pandemia di coronavirus, i regolatori canadesi stanno ancora tenendo d’occhio le truffe legate alla criptovaluta.

Un recente fallimento ha causato una divisione regionale che ha lanciato un avvertimento al pubblico. La Manitoba Securities Commission ha denunciato due società di criptovaluta promettendo rendimenti nel Paese.

Chiamati Jbcapitals e Halifax & Associates, operavano rispettivamente in Svizzera e Danimarca. Promettendo un “tasso di successo dell’85%”, hanno affermato falsamente che non ci sarebbero stati rischi, tipico esempio di frode negli investimenti. In risposta a queste truffe, il regolatore di sicurezza ha messo in guardia il pubblico dagli schemi relativi alle criptovalute che promettono rendimenti.

Secondo MSC, i residenti di Manitoba hanno già presentato diverse denunce contro le due ditte accusate. I rendimenti promessi nello spazio di criptovaluta dovrebbero sempre essere messi in discussione poiché non sono quasi mai veri. È un segnale indicativo che si tratta di frodi, quindi sarebbe meglio segnalare tali casi alle autorità in modo che i responsabili possano essere perseguiti.

Alla fine dell’anno scorso, i regolatori canadesi hanno avvertito il pubblico che i truffatori di Bitcoin impersonavano agenti di polizia.

La Manitoba Securities Commission (MSC) in Canada ha messo in guardia il pubblico dalle truffe in criptovaluta dopo aver represso due aziende.

Il Canada e le criptovalute

Il Canada ha avuto una relazione mista con l’industria delle criptovalute, sebbene la sua reputazione sia migliore della maggior parte. L’anno scorso un importante fondo Bitcoin è stato approvato dalle autorità di regolamentazione.

Anche l’adozione della blockchain continua a spuntare costantemente verso l’alto, ma rimane ancora relativamente marginale agli occhi del pubblico.

La truffa più importante sulla stampa canadese è stata di gran lunga QuadrigaCX. Lo scambio ha chiuso i battenti l’anno scorso a causa della morte del suo fondatore e dell’essere l’unico individuo con le chiavi private. La storia è stata messa in discussione a causa del suo valore di shock.

L’FBI è stato persino introdotto per scoprire i misteri dietro il fallimento dello scambio. Tuttavia, è ancora in corso un follow-up sull’andamento del caso.

Complessivamente, il Canada rimane una delle principali destinazioni per il trading di criptovaluta e i possessori a lungo termine canadesi dovrebbero essere preoccupati per le loro risorse digitali.

Tuttavia, sembra che i regolatori stiano tenendo d’occhio i truffatori per ripulire questo settore finanziario ancora giovane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui