La banca centrale della Lituania si sta unendo alla tendenza globale verso le valute digitali, esplorando attivamente la tecnologia.

Aistė Juškaitė, economista principale presso il Dipartimento delle infrastrutture di mercato della Banca di Lituania, ha affermato che le valute digitali hanno la possibilità di avere un impatto significativo sul sistema finanziario. Ha messo in evidenza anche una serie di vantaggi per le valute digitali della banca centrale (CBDC), tra cui la fornitura di una forma più stabile di denaro in regioni remote con accesso ridotto agli sportelli automatici e la riduzione dei costi per i cittadini stranieri che operano nel mercato delle rimesse.

Juškaitė: “serve maggiore chiarezza riguardo la tecnologia!”

Attualmente non esiste un “consenso” sul rapporto costi-benefici della CBDC o sul suo impatto su politica monetaria e stabilità finanziaria.

Juškaitė ha affermato che una maggiore chiarezza sulla tecnologia consentirebbe alle banche centrali di scegliere un modello di valuta digitale per “mitigare potenziali effetti collaterali non intenzionali”

Infine, l’economista commenta l’influenza del settore privato, come la bilancia di Facebook: “Questo impulso del settore privato ad affrontare le inefficienze percepite nel sistema finanziario è abbastanza comprensibile. Nondimeno, è compito delle istituzioni ufficiali essere in prima linea in tali cambiamenti e garantire linee d’azione sistematicamente solide che portino il massimo beneficio possibile alla società”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui