La legalità delle criptovalute sta diventando un vero e proprio tormento per l’India

La circolare RBI del 2018 riguardo le entità regolamentate a non trattare le criptovalute è stata recentemente contestata da un’audizione durata una settimana.

Sumit Gupta: lettera al ministro indiano delle finanze

Sumit Gupta, cofondatore e CEO della piattaforma di trading CoinDCX, ha scritto oggi una lettera aperta al ministro delle finanze Nirmala Sitharaman

In una dichiarazione a AMBCrypto, Gupta ha ribadito la logica alla base della scrittura al Ministro delle finanze, ha sottolineato infine che “avere una regolamentazione crittografica aperta è di primaria importanza per la continua crescita del settore cripto emergente dell’India”. Gupta ha evidenziato la posizione precaria occupata dalla criptovaluta nel paese e i potenziali benefici che può offrire se i regolatori sono più aperti alle innovazioni nel settore finanziario.

“L’’obiettivo della criptovaluta in India era quello di creare una nuova dinamica in cui l’economia crittografica e l’economia tradizionale possano funzionare in parallelo”, dichiara. 

Demonizzando la criptovaluta l’India rischia di perdere il rispetto di paesi quali la Cina e gli Stati Uniti.

Conclude Gupta: “Il settore delle criptovalute ha il potenziale per dare origine a innumerevoli nuovi imprenditori, nuove start-up, nuove imprese, nuove innovazioni, nuovi prodotti e servizi, nuovi consumatori e mercati completamente nuovi, investendo nel settore, la nazione trarrà beneficio sia sul piano sociale che economico”.

Fonte: https://eng.ambcrypto.com/india-received-less-than-0-2-of-blockchain-investments-ceo-of-coindcx-to-fm/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui