I democratici al Congresso degli Stati Uniti hanno redatto due progetti di legge che raccomandano la creazione di un dollaro digitale a causa del Coronavirus.

Sono settimane che vi stiamo parlando del Coronavirus e di come questo stia influenzando le scelte politiche ed economiche delle nazioni. Questa volta la notizia ci arriva dagli Stati Uniti, dove i democratici al Congresso hanno redatto due progetti di legge che raccomandano la creazione di un dollaro digitale a causa del Coronavirus. Le fatture rilevanti sono l’Atto di responsabilità per i lavoratori e le famiglie e le protezioni finanziarie e l’assistenza per i consumatori, gli Stati, le imprese e le popolazioni vulnerabili d’America.

Entrambe le fatture suggeriscono di inviare pagamenti di stimolo a persone qualificate colpite da Coronavirus. Le sezioni pertinenti propongono di erogare pagamenti mensili di 1.000 dollari ai minori e 2.000 dollari ad adulti. Questo sarà deciso in base ai tassi di disoccupazione nazionali e al reddito individuale.
Se viene introdotto il dollaro digitale, sarà distribuito attraverso il sistema bancario tradizionale. Inoltre, il servizio postale degli Stati Uniti consentirà agli utenti “non bancari” che non dispongono di ID idonei di ricevere il dollaro digitale tramite sportelli automatici specializzati negli uffici postali.

I democratici al Congresso degli Stati Uniti hanno redatto due progetti di legge che raccomandano la creazione di un dollaro digitale a causa del Coronavirus.

Dettagli sul dollaro digitale

Il dollaro digitale proposto non sarà rappresentato su una blockchain o su un libro mastro decentralizzato. Ciò significa che non sarà una criptovaluta come Bitcoin. Tuttavia, può essere considerato un parente distante, poiché i saldi sono rappresentati su un libro mastro digitale, sebbene operato da banche. Questa sarebbe la prima istanza di una valuta digitale della banca centrale negli Stati Uniti.
I pagamenti potrebbero essere rappresentati in due modi:

  1. Come saldo in dollari costituito da voci di contabilità generale di una banca della Federal Reserve
  2. Come unità di valore elettronica che può essere riscattata dagli istituti finanziari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui