Il presidente della Fed Jerome Powell è a favore delle criptovalute anonime

Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell sta abbracciando gli sforzi della valuta digitale. L’obiettivo finale è di poter digitalizzare il dollaro un giorno. Processo che è stato accelerato da quando sono iniziati i dibattiti sui piani di Libra di Facebook. Come riportato da BeInCrypto la scorsa settimana, il piano è in corso da qualche tempo. A parte i piani per la digitalizzazione del dollaro, Powell ha anche manifestato un’inversione di politica nella sua dichiarazione completa sulla privacy e le valute digitali. Ha sostenuto che il governo non ha interesse a conoscere i pagamenti di tutti, il che “non è qualcosa che sarebbe particolarmente attraente nel contesto degli Stati Uniti”.

Molti avevano ipotizzato che le transazioni di criptovaluta anonime avrebbero presto visto un significativo giro di vite da parte del governo degli Stati Uniti. Tuttavia, i commenti di Powell possono suggerire una potenziale modifica della politica.

Criptovalute e diritto all'anonimato

Criptovalute e diritto all’anonimato

Parte della “rivoluzione della criptovaluta” è la capacità di essere la tua banca e usare i tuoi soldi come preferisci. L’anonimato è stato quindi una parte importante del settore sin dal suo inizio.

Tuttavia, gli stati hanno a lungo trovato l’idea ostile ai loro interessi. Come riportato da BeInCrypto proprio il mese scorso, le autorità olandesi prevedono di implementare un sistema di licenze per bloccare le transazioni anonime di criptovaluta. Questo è solo un esempio di molti casi in cui gli stati hanno cercato di reprimere l’anonimato legato alla criptovaluta.

Con gli ultimi commenti del presidente della Fed Powell, gli Stati Uniti possono essere dei valori anomali. Tuttavia, data la propensione del paese alla sorveglianza, sono ancora necessari chiarimenti su questi commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui