Poco tempo fa abbiamo parlato delle elezioni imminenti degli Stati Uniti e soprattutto del destino che a seguito di queste, spetterà alle criptovalute… Oggi trattiamo ancora di questo argomento al cui centro vi sono i comitati di azione politica (PAC), organizzazioni che possono sostenere i candidati o la legislazione con fondi raccolti privatamente. HODLpac, il PAC fondato da Tyler Whirty della società di capitale di rischio del Gruppo Takoma, potrebbe essere alla ricerca di un nuovo modo per gli americani di donare ai candidati, attraverso l’utilizzo della crittografia.

Poco tempo fa abbiamo parlato delle elezioni imminenti degli Stati Uniti e soprattutto del destino che a seguito di queste, spetterà alle criptovalute…

Oggi trattiamo ancora di questo argomento al cui centro vi sono i comitati di azione politica (PAC), organizzazioni che possono sostenere i candidati o la legislazione con fondi raccolti privatamente.

HODLpac, il PAC fondato da Tyler Whirty della società di capitale di rischio del Gruppo Takoma, potrebbe essere alla ricerca di un nuovo modo per gli americani di donare ai candidati, attraverso l’utilizzo della crittografia. In questo modo, potrebbero non solo dimostrare come la blockchain può essere utilizzata per i contributi della campagna, ma anche sostenere una legislazione cripto-amichevole facendo donazioni ai candidati che fanno lo stesso.

Ci sono alcuni grandi nomi nella comunità crittografica dietro il PAC. Secondo i documenti della Federal Election Commission (FEC), i donatori fondatori di HODLpac includono i gemelli Winklevoss, Donald Wilson Jr. di DRW, Brian Armstrong ed Emilie Choi di Coinbase, Olaf Carlson-Wee di Polychain e Kristin Smith della Blockchain Association.

HODLpac interessata alla crittografia. HODLpac, il PAC fondato da Tyler Whirty della società di capitale di rischio del Gruppo Takoma, potrebbe essere alla ricerca di un nuovo modo per gli americani di donare ai candidati, attraverso l’utilizzo della crittografia.

Token per “votare” i candidati

Sotto il meccanismo di voto di HODLpac, Whirty ha dichiarato che ogni persona sarebbe in grado di usare i token basati su Ethereum per ricevere un certo numero di “voti HOLD” per ogni donazione fatta. Tuttavia, al momento il PAC testerà il metodo non con la crittografia ma utilizzando We the Peeps, una piattaforma di raccolta fondi creata da Peeps Democracy.

Una volta iniziato il “voto” con i token, i donatori riceveranno un voto HOD per ogni dollaro donato. Questi voti HOD possono quindi essere utilizzati per supportare i candidati acquistando “punti di donazione”. I punti di donazione costano il numero quadrato di voti HOD, il che significa che se un donatore avesse sedici voti, potrebbe acquistare quattro punti. Il numero totale di punti viene quindi utilizzato per determinare quali candidati ricevono fondi.

Secondo Whirty, questo approccio decentralizzato consente a tutti gli elettori di esprimere un grado di preferenza per più candidati, non solo una direzione per i loro fondi. Aiuta anche a garantire che i donatori che contribuiscono con più denaro non abbiano una voce non rappresentativa su dove vanno i finanziamenti.

Ad oggi HODLpac ha raccolto $21.000 secondo il FEC, di cui $4.600 sono stati usati per spese operative.

Il PAC è entrato in funzione il 23 marzo e attualmente non accetta donazioni di criptovaluta, anche se Whirty ha affermato che ciò potrebbe cambiare in futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui