Le criptovalute saranno la giusta risposta per contribuire alla creazione di una tecnologia più democratica e distribuita al fine di liberare i sistemi finanziari dalla morsa delle banche? Circa il 66% di tutto il mining di Bitcoin si svolge ora in Cina, con il 54% situato nella provincia sud-occidentale del Sichuan, come ha rivelato un recente studio. Solo tre pool minerari cinesi sono responsabili di quasi la metà dell'hashate di Bitcoin. I tempi in cui un singolo appassionato di Bitcoin poteva sgretolare i numeri sul proprio computer di casa e ottenere una ricompensa di Bitcoin per aver aiutato a raggruppare le transazioni in blocchi sono molto lontani.

Le criptovalute saranno la giusta risposta per contribuire alla creazione di una tecnologia più democratica e distribuita al fine di liberare i sistemi finanziari dalla morsa delle banche? 

Circa il 66% di tutto il mining di Bitcoin si svolge ora in Cina, con il 54% situato nella provincia sud-occidentale del Sichuan, come ha rivelato un recente studio.

Solo tre pool minerari cinesi sono responsabili di quasi la metà dell’hashate di Bitcoin. I tempi in cui un singolo appassionato di Bitcoin poteva sgretolare i numeri sul proprio computer di casa e ottenere una ricompensa di Bitcoin per aver aiutato a raggruppare le transazioni in blocchi sono molto lontani.

Questo è un problema, e non solo perché centralizza una parte vitale dell’infrastruttura Bitcoin in un’unica posizione sotto il controllo di un governo autoritario, ma anche perché il Sichuan è un sito così attraente ed ha energia idroelettrica economica.

L’estrazione mineraria potrebbe essere un modo utile per controllare il rilascio di nuove monete, ma è un enorme spreco di energia elettrica in un momento in cui il mondo sta cercando di diventare più efficiente dal punto di vista energetico.

Quindi il mondo delle criptovalute è alla ricerca di soluzioni. Sta sperimentando nuovi modi di costruire blocchi e nuovi modi per premiare le persone che impegnano risorse che mantengono l’infrastruttura di criptovaluta.

Una soluzione è arrivata sotto forma di picchettamento. L’estrazione mineraria premia le persone che sono disposte ad impegnare il potere computazionale nella blockchain.

Più risorse di elaborazione vengono impegnate da un pool di mining, maggiori sono le possibilità che sarà in grado di fornire la prova di lavoro, che consentirà loro di aggiungere blocchi alla blockchain e richiedere la loro ricompensa.

In cambio dell’accettazione di un certo numero di monete digitali, gli utenti possono creare masternodes che gestiscono le transazioni.

Le criptovalute saranno la giusta risposta per contribuire alla creazione di una tecnologia più democratica e distribuita al fine di liberare i sistemi finanziari dalla morsa delle banche?

Differenti soluzioni

Dash, un fork di Bitcoin, è stata una delle prime criptovalute ad utilizzare i masternode. Funzionano allo stesso modo dei nodi Bitcoin ma richiedono 1000 Dash come garanzia in cambio del 45% della ricompensa in blocchi. Poiché il numero di masternodes sulla rete varia, anche i rendimenti delle garanzie possono variare. Attualmente, il rendimento annuo è del 6,55%, quindi i circa 46.000$ necessari per creare un masternode Dash dovrebbero restituire circa $3000 all’anno.

PIVX è meno impegnativo e offre ai suoi utenti due modi per guadagnare dalla loro attività nella comunità. Un masternode richiede 10.000 PIV, che attualmente sono circa $2.055. In alternativa, gli utenti possono semplicemente conservare qualsiasi quantità di PIV in un portafoglio attivo.

PIVX afferma che ogni masternode dovrebbe ricevere una ricompensa una volta ogni uno o due giorni, mentre un po’ più di 1.000 PIV in un portafoglio attivo dovrebbero portare una ricompensa ogni 30 giorni. I masternode PIXV attualmente restituiscono circa $218 all’anno. Anche alcune delle più grandi organizzazioni stanno ora esaminando la prova della posta in gioco.

Binance ha una funzione di picchettamento che offre un elenco di monete che gli utenti possono possedere e detenere, guadagnando entrate. si può pensare come un guadagno di interessi su un conto di deposito.

L’aggiornamento di Ethereum dovrebbe spostare Ether lontano da un requisito di prova di lavoro e verso un requisito di  prova di palo entro il 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui