In una serie di tweet, il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato che lunedì firmerà un ordine esecutivo per chiudere una serie di attività in tutta la città. In vigore martedì 17 marzo alle 9:00. Inclusi ristoranti, bar e caffè che rimarranno aperti solo per il ritiro e la consegna. Il sindaco chiuderà anche i locali notturni, cinema, piccole sale teatrali e sale da concerto per fermare la diffusione del coronavirus. Il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, chiuderà cinema, bar, discoteche, palestre e luoghi di intrattenimento fino al 31 marzo, data che può cambiare a seconda dell'epidemia.

In America l’emergenza coronavirus si stà espandendo. Come accennato la settimana scorsa già la catena Walmart era stata colpita dal virus mentre le aziende crittografiche hanno iniziato a presentare dei protocolli di sicurezza. Ma parliamo della chiusura della città di New York e Los Angeles. In una serie di tweet, il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato che lunedì firmerà un ordine esecutivo per chiudere una serie di attività in tutta la città. In vigore martedì 17 marzo alle 9:00. Inclusi ristoranti, bar e caffè che rimarranno aperti solo per il ritiro e la consegna. Il sindaco chiuderà anche i locali notturni, cinema, piccole sale teatrali e sale da concerto per fermare la diffusione del coronavirus.

Dice de Blasio:

“Questa non è una decisione che prendo alla leggera. Questi luoghi fanno parte del cuore e dell’anima della nostra città. Fanno parte di ciò che significa essere un newyorkese. Ma la nostra città sta affrontando una minaccia senza precedenti e dobbiamo rispondere con una mentalità in guerra. ”

Il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, chiuderà cinema, bar, discoteche, palestre e luoghi di intrattenimento. Fino al 31 marzo, data che può cambiare a seconda dell’epidemia.

Il sindaco di New York Bill de Blasio ha annunciato che lunedì firmerà un ordine esecutivo per chiudere tutta la città. In vigore martedì 17 marzo alle 9:00 per fermare la diffusione del coronavirus.

La Fed riduce a zero i tassi di interesse

Gli annunci coincidono con le misure di emergenza della Federal Reserve rivelate domenica. La banca centrale ha abbassato il suo tasso di interesse di riferimento a zero. La mossa drammatica fa parte di un piano radicale per stimolare l’economia e combattere gli effetti dell’epidemia di coronavirus. Con la Federal Reserve che riavvia il suo programma di allentamento quantitativo. Il nuovo round di QE significa che la Fed acquisterà un minimo di $ 700 miliardi in buoni del Tesoro e titoli garantiti da ipoteca. La Federal Reserve ha fissato un nuovo obiettivo di tasso dallo 0% allo 0,25%, in calo dall’1% all’1,25%.

Il presidente Jerome Powell afferma che la banca centrale supporterà anche le banche che erogano prestiti alle piccole imprese. Al fine di ridurre il dolore delle ricadute economiche dovute alla pandemia globale. L’annuncio ha innescato una risposta poco brillante da parte dei mercati. In quanto aumentano le preoccupazioni sulla natura del virus, l’incertezza sulla sua durata, gravità e le persone che interesserà. E il numero limitato di opzioni rimanenti della Fed in caso di fallimento del piano di stimolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui