La società di sicurezza Blockchain CertiK ha rilasciato una demo e un manuale di riferimento linguistico per il suo linguaggio di programmazione DeepSEA incentrato sul contratto intelligente. Sia CertiK che i suoi progetti accademici di ricerca e sviluppo affiliati hanno ricevuto finanziamenti da artisti del calibro di Binance Labs, Ethereum Foundation e Qtum. La demo di DeepSEA, il compilatore e il manuale di riferimento del linguaggio rilasciati questa settimana hanno lo scopo di fornire agli sviluppatori una visione approfondita e pratica del design del linguaggio.

Incredibile! Certik ha lanciato un demo per rendere la blockchain resistente agli hacker.

La società di sicurezza Blockchain CertiK ha rilasciato una demo e un manuale di riferimento linguistico per il suo linguaggio di programmazione DeepSEA incentrato sul contratto intelligente.

Sia CertiK che i suoi progetti accademici di ricerca e sviluppo affiliati hanno ricevuto finanziamenti da artisti del calibro di Binance Labs, Ethereum Foundation e Qtum.

La demo di DeepSEA, il compilatore ed il manuale di riferimento del linguaggio rilasciati questa settimana hanno lo scopo di fornire agli sviluppatori una visione approfondita e pratica del design del linguaggio.

La società di sicurezza Blockchain CertiK ha rilasciato una demo e un manuale di riferimento linguistico per il suo linguaggio di programmazione DeepSEA incentrato sul contratto intelligente.

Conosciamo DeepSea

DeepSEA è un linguaggio di programmazione funzionale a contratto intelligente che è stato originariamente creato nel laboratorio di ricerca del professor Zhong Shao, presidente del dipartimento di informatica di Yale e co-fondatore di Certik insieme a Ronghui Gu, assistente professore di informatica alla Columbia University.

Sebbene inizialmente progettati per l’implementazione del software di sistema, gli sviluppatori di DeepSEA si sono poi orientati verso un suo utilizzo per la verifica formale e l’audit di contratti intelligenti e protocolli blockchain.

Hanno sostenuto che le lingue esistenti non sono adatte alle procedure formali di verifica necessarie per salvaguardare adeguatamente dagli elevati rischi associati alle potenziali vulnerabilità dei contratti intelligenti.

I ricercatori hanno criticato le lingue come Solidity e Facebook’s Move, sostenendo che DeepSEA sia significativamente più sicuro e adatto allo scopo.

Utilizzando prove matematiche, affermano che l’infrastruttura blockchain sia “priva di bug e resistente agli hacker”.

La sua uscita ha preceduto l’imminente lancio dell’azienda CertiK Chain Mainnet 1.0 prevista per la primavera 2020, dopo il lancio beta dello scorso novembre.

La mainnet è completamente interoperabile con Ethereum – consente l’esecuzione di contratti smart Solidity esistenti senza attriti – e la rete Cosmos, ed è destinata all’uso di molteplici applicazioni come la finanza decentralizzata e la posta in gioco.

Il professor Gu ha affermato, infine, che gli sviluppatori prevedono di integrare DeepSEA con la catena CertiK entro la fine dell’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui