Per creare il proprio piano di accumulo è ora disponibile l’app Cash di Square che consente di operare l’acquisto diretto della criptovaluta. Grazie a questa nuova possibilità, Bitcoin ha generato entrate per $306 milioni proprio derivanti dall'app Cash. Si tratta del contributo trimestrale più grande della storia, come ha sottolineato Ryan Watkins di Messari.

Oggi la protagonista è Cash App…

Come tutti ben sappiamo sono molti i trader di una certa fama che consigliano di acquistare ed accumulare Bitcoin con frequenza in modo tale da impostare le cifre migliori cogliendo così l’opportunità di un buon acquisto ad un ottimo prezzo in modo da potersi poi fare una sorta di tesoretto chiamato “piano di accumulo”.

Per creare il proprio piano di accumulo è ora disponibile la Cash App di Square che consente di operare l’acquisto diretto della criptovaluta, grazie ad una funzionalità che è stata aggiunta alla classica piattaforma.

Square, fondata nel 2009 con sede a San Francisco, California (USA), è attualmente disponibile negli Stati Uniti, in Canada e in Giappone. Si tratta di un’azienda statunitense di servizi finanziari e di pagamento che utilizza dispositivi mobili. Nel 2014 annunciava l’apertura di un proprio ufficio composto da 50 dipendenti a Santa Clara, nella Silicon Valley. Nota, appunto, per essere la società che rende il commercio facile per tutti, Square consente ai venditori locali di gestire e far crescere la propria attività in modo semplice con strumenti semplici, convenienti e accessibili, tra cui:

  • software gratuito
  • hardware
  • analisi
  • prezzi bassi e trasparenti

Essa, è quotata alla borsa di New York da novembre 2015, venendo riconosciuta con il simbolo SQ.

Jack Dorsey, inoltre, ha rivelato che gli utenti Cash App possono ora impostare la loro frequenza d’acquisto Bitcoin (programma quotidiano, settimanale o bisettimanale) con un minimo di $10.

Per creare il proprio piano di accumulo è ora disponibile la Cash App di Square che consente di operare l’acquisto diretto della criptovaluta.

Contributo trimestrale più grande della storia

Grazie alla nuova possibilità data dalla Cash App, Bitcoin ha generato entrate per $306 milioni. Si tratta del contributo trimestrale più grande della storia, come ha sottolineato Ryan Watkins di Messari, su Twitter:

“Senza Bitcoin l’app ha registrato ricavi per $222 milioni. I risultati sono stati ottenuti grazie ad un aumento delle transazioni di clienti Bitcoin attivi e alla crescita della domanda dei clienti a seguito della diminuzione del prezzo della crypto. Nel terzo trimestre dell’anno scorso, le entrate di Bitcoin sono state di $65,5 milioni”.

Va detto però che, come accade per molte aziende durante questa stagione degli utili, Square non ha offerto alcuna guida per il secondo trimestre, data l’incertezza che affligge l’economia in America al momento. Ma se Q1 (utile lordo di Cash App) è da considerare come un’indicazione, Bitcoin potrebbe benissimo seguire nuovamente le sue orme.

Questo però allarma un ipotetico investitore, soprattutto se inesperto, sull’eventualità di un investimento: se ho voglia di investire 100 dollari al mese in Bitcoin, farlo tramite un exchange pare che sia un pizzico più complicato!

Diversi business, creati attraverso la tecnologia blockchain, sono ancora a pieno regime alcuni, addirittura, si mostrano più forti di quanto non lo fossero prima, Square potrebbe essere un caso eclatante che conferma ciò

Voi, invece, che applicazione utilizzate per implementare il vostro piano di accumulo?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui