Canaan, il produttore di bitcoin per i minatori quotato alla borsa del Nasdaq, ha visto ieri il prezzo delle sue azioni salire di oltre l’80%.

Il titolo di Canaan, CAN, ha chiuso a $8,04 per azione alla fine della giornata di negoziazione, con un incremento dell’82,73%. Il prezzo delle azioni ha iniziato la sessione del giorno a $4,42 ed ha toccato un massimo di $8,69, secondo i dati di Yahoo! Finanza.

La performance delle azioni del produttore di minatori con sede in Cina era stata deludente da quando aveva debuttato su Nasdaq a novembre 2019. CAN era infatti diminuito del 50% dalla sua IPO e aveva raggiunto un minimo storico di $4,31.

Ma, poiché i minatori prevedono che la loro ricompensa mineraria verrà dimezzata a maggio, molti di loro hanno generato una forte domanda di attrezzature con un tasso di hash più elevato ed una migliore efficienza energetica creata da produttori come Canaan, Bitmain e MicroBT. Recentemente il rally dei prezzi dei Bitcoin potrebbe anche incoraggiare più minatori ad aumentare le loro operazioni acquistando impianti più recenti.

“I prezzi delle attrezzature minerarie cambiano in modo dinamico in base ai movimenti dei prezzi dei bitcoin. Con i prezzi dei bitcoin in aumento, questo dovrebbe rivelarsi un segnale rialzista per Canaan”, ha scritto Yamamoto nel post di questa mattina.

Alcuni non sono fiduciosi…

Anche altre quote in borsa come Hut 8, Bitfarms e Argo Blockchain sono aumentate sostanzialmente dall’inizio dell’anno, salendo rispettivamente del 76%, 90% e 28%.

Tuttavia, altri partecipanti al mercato hanno una visione più pessimista riguardo i prezzi di Canaan. L’epidemia di coronavirus, ad esempio, ha colpito la maggior parte dell’ecosistema di produttori di hardware minerario con sede in Cina, causando ritardi nel loro programma di produzione e spedizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui