Questa tendenza di livello inferiore ai $10.000, infatti, potrebbe non persistere troppo a lungo, vista la croce d'oro recentemente confermata che pare suggerisca un ulteriore rialzo. Questa tendenza, addirittura, sembra che si stia diffondendo anche in Etheruem, Ripple e Litecoin.

Bitcoin non è ancora riuscito a sfondare il muro dei $10.000.  Attualmente (ore 12.58) si trova a quota 9.759,84, attestandosi all’incirca alla stessa cifra delle 8 di questa mattina.

Per la criptovaluta di riferimento, però questa regione di prezzo ha rappresentato un livello di resistenza storicamente forte. Poi, pare che ci siano altre notizie positive in vista…

Questa tendenza di livello inferiore ai $10.000, infatti, potrebbe non persistere troppo a lungo, vista la croce d’oro recentemente confermata che pare suggerisca un ulteriore rialzo. Questa tendenza rialzista, addirittura, sembra che si stia diffondendo anche in Etheruem, Ripple e Litecoin. 

È importante sottolineare che le croci d’oro sono indicatori postumi che si formano in risposta ad un’azione di prezzo precedentemente rialzista. Sebbene non forniscano informazioni sulle tendenze a breve termine, hanno però una comprovata esperienza nell’offrire pronostici con cognizione di causa riguardo le prospettive a medio e lungo termine di una data risorsa. Secondo queste, la struttura del macro mercato della criptovaluta risulta, quindi, incredibilmente forte. 

Anche il popolare modello stock-to-flow è stato a lungo ricercato dagli investitori per giustificare obiettivi di prezzo elevati. Esso si basa su semplici principi economici di domanda ed offerta. Attualmente esso segnala che Bitcoin, negli anni a venire, potrebbe avere una capitalizzazione di mercato di svariati miliardi di dollari. Si parla di uno scambio pari a quasi $300.000!

La tendenza al rialzo di Bitcoin, addirittura, sembra che si stia diffondendo anche in Etheruem, Ripple e Litecoin.

E le altre criptovalute?

La domanda normale è cosa succederà alle altre altcoin? Andiamo a vedere:

  • Ethereum: lo slancio rialzista della scorsa settimana ha permesso alla criptovaluta di riguadagnare il 38,2%, secondo quanto riporta l’indicatore di ritracciamento di Fibonacci. Da questo punto, la prossima significativa barriera di resistenza si attesterà attorno al 23,6% a quota $240. Secondo il modello IOMAP (In Out of the Money Around Price) di IntoTheBlock oltre 346.000 indirizzi hanno acquistato oltre 4,4 milioni di Ethereum tra $234 e $240. Questi livelli di prezzo rappresentano un massiccio muro di approvvigionamento che resisterà ad un ulteriore aumento. Tuttavia, sfondandolo potrebbe vedere Ethereum salire a $270 poiché ci sono poche barriere oltre quella di $234- $240.
  • Ripple: anche se esso ha ridotto drasticamente le sue vendite XRP sul mercato aperto nell’ultimo trimestre, questa criptovaluta continua a non deludere gli investitori. Tuttavia, il gettone delle rimesse transfrontaliere è stato in grado di trasformare la sua media mobile di 50 giorni in supporto negli ultimi due giorni. Si tratta di un indicatore fiducioso. Un picco nella domanda di XRP attorno agli attuali livelli di prezzo potrebbe consentirle di superare la media mobile a 100 giorni, il che potrebbe innescare un ulteriore aumento della sua pressione di acquisto.
  • Litecoin: durante l’incidente di metà marzo è precipitato ad un minimo di $25. Successivamente, il prezzo di questo altcoin è balzato al massimo di $43. Il 16 aprile, dopo che Litecoin è calato di oltre il 20%, è seguita una ripresa del 17% che vide LTC tornare sopra i $44.

In linea generale potremmo dire che gli investitori ed i loro investimenti sono cresciuti in maniera prepotentemente rialzista dopo il dimezzamento di Bitcoin. Ma prestate sempre attenzione. 

Si sa che la maggior parte delle persone utilizza poco il proprio senno e che la loro coscienza non è sempre accurata. Per questa ragione è importante rimanere il più cauti possibile, cercando di attendere la conferma prima di entrare in uno scambio.  Ma soprattutto, ora che il mercato potrebbe essere sulla vetta del suo prossimo ciclo rialzista, è necessario comunque disporre di denaro pronto ad essere utilizzato per la distribuzione!


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui