L’hashrate di Bitcoin sale a un nuovo massimo storico, cosa succede dopo?

L’ hashratedi Bitcoin ha raggiunto una media di 7 giorni di 201,3 terahashes al secondo (TH/s), facendo un nuovo massimo storico. Questo rappresenta un aumento del 20% dall’inizio dell’anno, quando la media di 7 giorni è arrivata a 168,2 TH/s. Inoltre, i valori grezzi mostrano un hashrate significativamente più alto, con un picco di 248,1 TH/s il 12 febbraio.

Bitcoin hash rate at all-time high

Il prezzo del Bitcoin ha avuto una tendenza al ribasso dai primi di novembre 2021. Ma una recente rottura della tendenza al ribasso ha reso gli investitori ottimisti sul fatto che un angolo è stato girato, ancora di più ora se si tiene conto dell’aumento dell’hashrate. Ciononostante, le questioni macro, e mentre le economie globali tetteranno su quella che alcuni dicono sarà la prossima grande depressione, è troppo aspettarsi un prezzo Bitcoin significativamente più alto da qui in poi?

L’ aumento dell’hash rate dimostra la fiducia dei minatori in Bitcoin

Bitcoin hashrate è una misura della potenza di calcolo totale della rete con cui estrarre ed elaborare le transazioni. Prima che i dati delle nuove transazioni possano essere aggiunti al blocco successivo della catena, i minatori devono competere per indovinare un numero. Più precisamente, i minatori cercano di produrre un hash (o una stringa di codice alfanumerico) che sia uguale all’hash “obiettivo” cambiando un singolo valore chiamato “nonce”.

Questo processo porta i minatori in competizione a sparare milioni di milioni di indovinelli al secondo per colpire l’hash obiettivo e vincere il diritto di riempire il blocco successivo. Il vincitore si accaparra le ricompense del blocco (attualmente 6,25 $BTC per blocco) e le tasse associate delle transazioni scritte in quel blocco. L’hashrate è pensato come una metrica per determinare la salute della rete e il livello di sicurezza. Più macchine sono incaricate di scoprire il prossimo obiettivo di hash, più alto è l’hashrate, e più difficile è per i cattivi attori attaccare la rete. Un alto hashrate significa che i minatori hanno un sentimento positivo sulla rete. Questo significa che dobbiamo aspettarci un aumento del prezzo in arrivo?

Il prezzo segue l’hashrate?

La relazione tra hashrate e prezzo è fortemente contestata. Sia Willy Woo che Max Keiser sono dell’opinione che il prezzo segue l’hashrate. Cioè, un aumento dell’hashrate porterà all’aumento del prezzo del Bitcoin. Tuttavia, i critici citano una varietà di ragioni per cui questo non è un modo accurato di valutare la relazione. Per esempio, alcuni dicono che il determinante principale del prezzo del Bitcoin è l’interazione tra le forze della domanda e dell’offerta. Che non è qualcosa che colpisce direttamente i minatori che si uniscono o lasciano la rete. I sostenitori di questo punto di vista dicono che il suo hashrate segue il prezzo, non il contrario.

In ogni caso, dal momento che affonda dai massimi di tutti i tempi, i timori su ciò che accade dopo sono di notevole preoccupazione. Soprattutto in un contesto di problemi economici in cui il Bitcoin appare strettamente correlatocon le azioni. Parlando a Stansberry Research il mese scorso, Keiser ha affrontato questo dicendo che Bitcoin è già non correlato. Per quanto riguarda ciò che accadrà dopo, vede il prezzo del Bitcoin andare all’infinito, mentre “attacca al 51%” l’energia globale e usurpa fiat, alts e oro nel processo.

“Bitcoin è già disaccoppiato. È sul suo proprio vettore, non è correlato a nulla… Bitcoin è un attacco al 51% dell’energia globale, quindi il 51% di tutta l’energia globale sarà dedicata a Bitcoin e questo farà morire di fame tutti i soldi fiat, sh*tcoins e oro.” Per quanto contagioso sia l’entusiasmo di Keiser per il Bitcoin, questa è una chiamata audace da fare. Soprattutto in un momento in cui $BTC non sta mostrando una forza schiacciante. Senza dubbio, più sarà rivelato nel 2022 come le banche centrali giocano il loro gioco finale.

Disclaimer Finanziario
Disclaimer: Le criptovalute sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un molto breve lasso di tempo e, quindi, non sono adatte a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptovalute non è regolamentato e, pertanto, non è vigilato da nessuno. Quadro normativo UE. Il tuo capitale è a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here