Il miserabile trattamento dei camionisti canadesi da parte di GoFundMe è stata la migliore pubblicità per Bitcoin

Il cattivo trattamento di GoFundMe dei camionisti canadesi, e dei loro donatori, ha Bitcoin in bilico e pronto a colmare il gap.

GoFundMe accusato di frode e ingannoIn

uno spettacolo di (vera) democrazia e libertà di parola, i camionisti canadesi si sono presi la responsabilità di protestare contro i passaporti e i mandati vaccinali. Quella che inizialmente è stata definita una “minoranza marginale” di persone che hanno “opinioni inaccettabili” si è trasformata in un convoglio di 70 chilometri? Benjamin Dichter, un portavoce dei camionisti, ha detto che si stima che da 35.000 a 50.000 camion stiano partecipando alla dimostrazione.

Il convoglio ha colpito la capitale del Canada, Ottawa, il 29 gennaio, dove i camionisti si sono insediati, paralizzando il centro bloccando le strade. Durante questo periodo, i media mainstream hanno riportato incidenti di odio e violenza da parte dei manifestanti. Un’affermazione soprannominata “gaslighting authoritarianism” dall’autore liberale James Melville. Sulla base di questi rapporti e su richiesta delle forze dell’ordine locali, GoFundMe ha congelato i fondi della campagna, che all’epoca ammontavano a oltre 10.000.000 CAD$ (7,9 milioni di dollari).

In un ulteriore colpo, GoFundMe ha deciso di non elaborare rimborsi automatici. Invece, la popolare piattaforma di crowdfunding ha detto che i donatori avrebbero dovuto presentare un modulo per ottenere indietro i loro soldi.

In seguito hanno ritirato questo requisito, dicendo che ora restituiranno i soldi automaticamente. Tuttavia, il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha detto via social media di aver messo insieme una squadra per indagare su GoFundMe per frode e inganno. Tuttavia, il danno alla reputazione di GoFundMe è già stato fatto, e ancora una volta, la suscettibilità delle piattaforme centralizzate è mostrata al mondo intero.

Bitcoin alla riscossaCon

nessun modo di accedere ai fondi per mantenere viva la protesta, i canadesi accorti si sono rivolti a Bitcoin tramite Tallycoin.”Tallycoin è una piattaforma di crowdfunding costruita sopra la blockchain di Bitcoin”. La piattaforma dice che non prende nessun taglio dalle donazioni e il suo software companion node significa che le campagne ricevono tutte le donazioni direttamente sul loro nodo dedicato.

Tagliando fuori l’intermediario, in favore delle transazioni peer-to-peer, sia on-chain che tramite la rete Lightning Network, i camionisti possono accedere ai finanziamenti senza paura che le autorità intervengano. I camionisti stanno attualmente decidendo come spendere al meglio il denaro. Si dice che il carburante e il cibo siano le principali priorità al momento.

Secondo Bitcoin Magazine, finora, i donatori hanno raccolto 6,37 $BTC (272.000 dollari al prezzo attuale) da quando Tallycoin ha rilevato il finanziamento della campagna da GoFundMe. Uno sguardo al sito web di Tallycoin mostra che la cifra è aumentata a 8,8 $BTC, grazie a oltre 3.900 donatori, rendendola la campagna numero uno sulla piattaforma.

Disclaimer Finanziario
Disclaimer: Le criptovalute sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un molto breve lasso di tempo e, quindi, non sono adatte a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptovalute non è regolamentato e, pertanto, non è vigilato da nessuno. Quadro normativo UE. Il tuo capitale è a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here