Il Canada ha intenzione di rendere permanente la legge sulla sorveglianza finanziaria?

La sorveglianza finanziaria risultante dall’Emergencies Act potrebbe diventare un elemento permanente della società canadese.I rapporti provenienti dal paese affermano che il governo sta considerando di rendere queste leggi permanenti. Se questo accade, le piattaforme cripto centralizzate che operano nel paese saranno gravemente colpite.

Il Canada vuole rendere la sorveglianza permanente

Per un precedente rapporto, il primo ministro canadese Justin Trudeau ha recentemente invocato l’Emergencies Act per porre fine alla serie di manifestazioni anti-vax nel paese. Questa legge rende possibile alle istituzioni finanziarie di congelare i conti degli individui senza un ordine del tribunale.

Originariamente pensata per frenare il finanziamento del terrorismo e simili attività criminali, il governo l’ha estesa per coprire i manifestanti coinvolti nella protesta. Ha anche ampliato la legge per includere le criptovalute come parte dei beni che possono essere congelati. Questo è stato fatto per tagliare le donazioni di criptovalute ai manifestanti. Più di 30 portafogli di criptovalute sono già stati congelati per gentile concessione della legge.

Tuttavia, sembra che il governo stia considerando di rendere permanente la sorveglianza finanziaria. Secondo il vice primo ministro, Chrystia Freeland, che è anche il ministro delle finanze, il governo sta valutando di rendere permanenti le regole di sorveglianza finanziaria.

Se questo accade, significherà che il governo ha il potere permanente di congelare il conto di un individuo senza ottenere un ordine del tribunale. Già diverse parti interessate e cittadini, sia in Canada che fuori, hanno criticato la decisione di invocare l’Emergencies Act. Il premier del Quebec ha avvertito che una tale decisione potrebbe aggravare la questione. Questo sembra essere ora il caso in quello che i critici considerano un’azione antidemocratica da parte del governo canadese.

I canadesi si attaccano all’opzione cripto

Mentre le azioni del governo significano che anche gli scambi centralizzati di cripto potrebbero essere costretti a congelare i portafogli degli utenti, questo non ha impedito a molti canadesi di adottare Bitcoin. Le informazioni disponibili mostrano che più canadesi considerano le criptovalute come un’opzione valida per evitare la sorveglianza del governo sulle loro finanze.

Non solo, ma ci sono anche prove crescenti che diversi canadesi stanno ritirando i loro soldi dalle banche. Questo dimostra che la fiducia dei residenti nelle istituzioni finanziarie tradizionali sta diminuendo a causa delle azioni del governo. Questo ha portato alcuni a paragonare questo momento alla crisi finanziaria di Cipro del 2013, che ha stimolato la crescita di Bitcoin.

Mentre la protesta sembra essere finalmente finita, gli effetti a catena potrebbero durare ancora a lungo. Se il governo dovesse andare avanti con i suoi piani per rendere permanenti le leggi di sorveglianza finanziaria, i possessori di criptovalute canadesi potrebbero doversi attaccare agli scambi decentralizzati per mantenere il controllo dei loro beni.

Disclaimer Finanziario
Disclaimer: Le criptovalute sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un molto breve lasso di tempo e, quindi, non sono adatte a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptovalute non è regolamentato e, pertanto, non è vigilato da nessuno. Quadro normativo UE. Il tuo capitale è a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here