Fidelity permetterà il conto Bitcoin per gli investitori nel loro piano di pensionamento 401(k)

  • Il gigante dei servizi finanziari Fidelity Investments ha detto che permetterà agli investitori di mettere fino al 20% dei loro fondi in Bitcoin.
  • L’azienda prevede di aggiungere il supporto per altri asset digitali in futuro.

Il gigante americano di servizi finanziari Fidelity Investments ha portato una proposta interessante per gli investitori. Martedì 26 aprile, il Wall Street Journal ha riportato che Fidelity permetterà agli investitori di aggiungere un conto Bitcoin ai loro piani pensionistici 401(k).

Questo è un grande sviluppo considerando che quasi 23.000 aziende utilizzano Fidelity per amministrare i loro piani di pensionamento. Con questo piano, il gigante finanziario di Boston faciliterebbe un conto Bitcoin nel piano di pensionamento 401(k).

Con questo piano, Fidelity permetterà agli investitori di mettere quasi il 20% dei loro fondi in Bitcoin. Il rapporto del WSJ ha notato che gli sponsor previsti possono abbassare questa soglia a loro piacimento. Dave Gray, capo delle offerte di pensionamento sul posto di lavoro e piattaforme presso Fidelity Investments ha detto che la decisione arriva sullo sfondo di una crescente domanda da parte dei clienti. Gray ha aggiunto ulteriormente:

Abbiamo iniziato a sentire un crescente interesse da parte degli sponsor del piano, organicamente, come potrebbe Bitcoin o come potrebbero essere offerti beni digitali in un piano di pensionamento.

Gray ha anche spiegato che il piano sarà inizialmente limitato a Bitcoin. Tuttavia, sono aperti ad aggiungere altri beni digitali in futuro. Per il conto Bitcoin, Fidelity applicherà una tassa di conto dello 0,75-0,90%. Questo può variare in base ad altri aspetti come il datore di lavoro o l’importo investito.

La presa del Dipartimento del Lavoro sugli investimenti in criptovalute nel 401(k)

Il mese scorso, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha emesso un documento di conformità che afferma che sta mettendo sotto stretta sorveglianza gli investimenti in criptovalute nel 401(k).

Così, ha chiesto agli investitori di mantenere “estrema cautela” citando questioni di furto, frode e perdite finanziarie. Inoltre, la U.S. DOL ha anche avvertito che qualsiasi grande investimento in criptovalute nei fondi pensione può attirare una forte azione legale.

Il DOL ha sostenuto che il 401(k) è un piano di pensionamento per gli americani e l’esposizione a una classe di attività volatile come la cripto non è molto desiderabile. La DOL ha dichiarato:

In questa fase iniziale della storia delle criptovalute, tuttavia, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha serie preoccupazioni circa le decisioni dei piani di esporre i partecipanti a investimenti diretti in criptovalute o prodotti correlati, come NFT, monete e attività cripto.

Oltre al fatto che le criptovalute sono speculative e volatili, i legislatori hanno anche altre preoccupazioni. Una delle maggiori preoccupazioni sono i servizi di custodia per i beni digitali. La gestione dei depositi a freddo non è abbastanza facile per i giocatori al dettaglio e i portafogli caldi offerti dagli scambi sono stati immuni da hacking. D’altra parte, alcuni analisti hanno anche citato grandi preoccupazioni con le valutazioni delle criptovalute.

Alcune aziende come MicroStrategy hanno già adottato piani 401(k) basati su Bitcoin

Disclaimer Finanziario
Disclaimer: Le criptovalute sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un molto breve lasso di tempo e, quindi, non sono adatte a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptovalute non è regolamentato e, pertanto, non è vigilato da nessuno. Quadro normativo UE. Il tuo capitale è a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here