Cosa Sono le Criptovalute e Come Funzionano

Negli ultimi anni il tema delle criptovalute è molto trattato su diverse piattaforme d’informazione, ma in realtà sono ancora pochi quelli che conoscono abbastanza l’argomento. In questa guida spiegheremo, in breve e in parole semplici, cosa sono le criptovalutecome funzionano, come possono essere acquistate e quali vantaggi e rischi comporta un investimento di questa natura.

Cosa Sono le Criptovalute

Capire cosa sono le criptovalute è il punto di partenza fondamentale per conoscere l’intero mondo che ruota attorno ad esse. La parola criptovaluta può essere scomposta in due parti che descrivono meglio il suo significato: cripto e valuta

La criptovaluta è una moneta vera e propria con un valore specifico, esattamente come quelle comuni che conosciamo ed utilizziamo ogni giorno. Il termine cripto significa nascosto; questo perché, al contrario di una valuta normale, la moneta è utilizzabile solo conoscendo il codice informatico corrispondente. 

Non esistendo nè in formato metallico nè cartaceo, la criptovaluta è in sostanza denaro digitale: viene generata e scambiata solo telematicamente per effettuare qualsiasi operazione sul mercato. Il trasferimento avviene all’interno di un sistema decentralizzato che non è vincolato dai governi o da istituzioni finanziarie. 

Per la sua natura indipendente, le criptovalute incontrano una certa resistenza ad essere accettate tuttavia questa caratteristica garantisce un valore che non è legato all’andamento economico e finanziario di un determinato paese e non è condizionato dai tassi d’interesse e dalle politiche monetarie nazionali o internazionali. 

Cosa Sono le Criptovalute e Come Funzionano
Cosa Sono le Criptovalute e Come Funzionano

Come Funzionano: Tecnologia e Blockchain

La maggior parte delle criptovalute viene scambiata attraverso la tecnologia blockchain: una rete decentralizzata e condivisa dove vengono registrate e approvate le transazioni. Possiamo definirlo come un registro di contabilità di cui ogni membro possiede una copia pertanto, se qualcuno cerca di effettuare delle modifiche o manomissioni, sono gli stessi membri che ne proteggono l’integrità.

Come un grande database, la blockchain memorizza grandi quantità di dati proteggendoli allo stesso tempo da modifiche non autorizzate. Utilizzando il metodo peer-to-peer, le transazioni sono regolamentate da un sistema che si basa sulla fiducia e non sul controllo da parte di una banca o un’autorità centrale. Questo aspetto ha contribuito al successo e alla rapida diffusione delle criptovalute tuttavia, non essendoci un organo di controllo a monitorare i trasferimenti sul mercato, bisogna prestare maggiore attenzione prima di effettuare degli investimenti.

Le Principali Criptovalute

Anche se esistono oltre 6.000 criptovalute diverse, il 90% del mercato è costituito da circa una ventina di monete che sono anche le più famose e scambiate. Vediamo quali sono alcune tra le principali e le loro caratteristiche.

Bitcoin-Ethereum

Bitcoin

Nato nel 2009 da uno o più inventori che hanno agito con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, il Bitcoin è di certo la criptovaluta più famosa. Il suo funzionamento si basa su due principi: la distribuzione autonoma attraverso un network di pc (o nodi) e un sistema di crittografia avanzata per validare e rendere sicure le transazioni. L’obiettivo del Bitcoin è quello di diventare un’alternativa al denaro classico e una riserva digitale di valore e attualmente viene accettato da diverse attività fisiche e virtuali.

Ethereum

Il secondo nome degno di nota nel mondo delle criptovalute è quello di Ethereum che si basa su due importanti elementi, ovvero gli Smart Contract e gli Ether. I primi, chiamati anche contratti intelligenti, grazie alla loro potenza di calcolo svolgono in totale autonomia diverse operazioni crittografando i dati contenuti per garantire la massima sicurezza. Funzionano grazie agli Ether cioè il sistema di pagamento interno alla rete su cui lavorano gli Smart Contract. 

Stellar

Network nato nel 2014, Stellar ha subito acquistato popolarità come criptovaluta grazie alla velocità con cui semplifica i passaggi di denaro tra le persone. Infatti, grazie al sistema decentralizzato e open-source, le transazioni avvengono in modo immediato e con basse commissioni. Per queste caratteristiche si è diffusa subito in Africa e sud-est asiatico come punto di riferimento per gestire le rimesse estere dei migranti, finanziare le piccole imprese e consentire i micropagamenti. 

Come Operare sulle Criptovalute

Oggi esistono diverse piattaforme, gli exchange e i broker, che facilitano l’acquisto e la vendita delle criptovalute. Uno dei più famosi exchange è Binance, mentre tra i broker più popolari troviamo eToro, solo per citare i più famosi. Essendo degli intermediari applicano una commissione su ogni operazione di vendita o acquisto, perciò prima di scegliere quale utilizzare per i propri investimenti è bene controllare le tariffe applicate.  

Per operare sul mercato, occorre aprire un account sulla piattaforma scelta ed effettuare un versamento in denaro. A questo punto potremo utilizzare i nostri soldi sul conto per acquistare una o più criptovalute. 

Solitamente queste piattaforme forniscono un portafoglio virtuale, anche conosciuto come wallet, con un codice univoco per poter depositare e scambiare le criptovalute. In molti casi le chiavi di accesso del wallet sono gestite direttamente dalla piattaforma per cui è importante assicurarsi che sia affidabile e sicura.

Investire in Criptovalute: Vantaggi e Rischi

Gli investimenti in criptovalute hanno il vantaggio di essere veloci e effettuabili 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, non essendo gestite da nessun intermediario. Grazie alla blockchain e la crittografia, le transazioni sono sicure.

Alcune monete virtuali, come il Bitcoin, sono in numero limitato e invariabile pertanto sono protette dall’inflazione. Infine, le commissioni sono generalmente più basse rispetto ad altri investimenti perché non vengono coinvolte terze parti.

Per quanto riguarda gli svantaggi bisogna ricordare che le criptovalute sono soggette a forte volatilità. Questo significa che il valore può cambiare rapidamente e quindi occorre una buona conoscenza del mercato per investire e non subire forti perdite. Inoltre il mondo delle criptovalute è molto legato all’informatica quindi bisogna investire del tempo per comprenderne appieno il linguaggio tecnico.

Disclaimer Finanziario
Disclaimer: Le criptovalute sono strumenti volatili che possono fluttuare ampiamente in un molto breve lasso di tempo e, quindi, non sono adatte a tutti gli investitori. A parte i CFD, il trading di criptovalute non è regolamentato e, pertanto, non è vigilato da nessuno. Quadro normativo UE. Il tuo capitale è a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here