gianluca bertolini

Vi abbiamo promesso che ogni mese i nostri Contributors ci avrebbero dedicato un pizzico del loro preziosissimo tempo per parlarci del loro lavoro e delle novità in ambito Blockchain. Ecco il primo contributo del Crypto Avvocato Gianluca Bertolini tra novità, normative e prossimi appuntamenti. Buona lettura!

Gianluca è CEO e fondatore di Crypto Avvocato, ma di cosa si occupa ogni giorno?
Specializzato in diritto penale e diritto delle nuove tecnologie, coordina le attività di tutto il network collaborando attivamente alla risoluzione di questioni che richiedono competenze multidisciplinari. Nel momento in cui vengono attivate le richieste di assistenza, si occupa di analizzarle in fase preliminare, insieme ad alcuni collaboratori, al fine di inquadrare sommariamente la problematica e individuare il professionista e/o l’azienda più idonea per la sua risoluzione.
L’obiettivo di Crypto Avvocato è quello di informare e tutelare gli utenti. Le guide in materia di fiscalità e contabilità crypto sono state aggiornate e presto verranno ripubblicate anche sul sito.
Inoltre per attirare nuovi collaboratori di talento verranno implementati il sito web e i canali social.Chi è il Crypto Avvocato e cosa può fare per te?

Le innovazioni per salvare l’Italia

Il mondo Fintech e Cryptocurrency è in continua evoluzione, le novità sono all’ordine del giorno in quasi tutto il mondo. Tuttavia, l’Italia ha ancora diversi limiti.
Il Crypto Avvocato Gianluca Bertolini ha provato a fare chiarezza su questi temi legati soprattutto alla normativa e ai prossimi eventi a cui parteciperà per diffondere anche nel nostro Paese quali opportunità possano offrire le nuove tecnologie.
Al momento, l’obiettivo del governo è quello di ridurre l’evasione fiscale disincentivando l’uso del contante, su questo argomento si sono aperti diversi dibattiti. Una soluzione potrebbe essere l’introduzione di una moneta elettronica, anche se la realizzazione di un token stabile è considerata ancora troppo complessa e non immediata.

Se si stanno cercando soluzioni è perché le innovazioni possono portare una grande spinta al rinnovamento della stagnante economia italiana. Tuttavia, burocrazia e tasse, spesso, si pongono come ostacoli insormontabili per le nuove iniziative. Secondo l’avvocato, un grosso limite nel mondo tecnologico è rappresentato dall’età media della popolazione. Infatti l’emigrazione giovanile non porta via solo i cervelli dalle nostre città ma anche potenziali utenti per le novità tecnologiche.

Il tallone d’achille di questo mondo tecnologico è sicuramente il cyber crime. Gianluca ci ha raccontato di un caso emblematico che Crypto Avvocato ha affrontato recentemente occupandosi di INNOVAMINE.io.
Piattaforma di cloud mining con circa 5000 utenti da ogni parte del mondo e che nel luglio di quest’anno, in concomitanza con il raggiungimento dei massimi livelli di prezzo di Bitcoin, è sparita dal web, con tutto il capitale raccolto fino a quel momento.
Nel fornire assistenza, si è presentato un problema che spesso caratterizza il mondo delle criptovalute e della blockchain, dato che l’utente medio si approccia all’investimento come quello dei giocatori d’azzardo. In questo senso le vittime accettano ogni possibile inconveniente e non credono in una giustizia contro il cyber crime.
Questo caso racchiude quanto di più negativo si celi attualmente dietro il mondo della blockchain e delle criptovalute (che sono inscindibilmente connessi), e che spesso non viene preso in considerazione, ma con cui gli investitori hanno a che fare realmente tutti i giorni.L’agenda del Crypto Avvocato

L’agenda del Crypto Avvocato

Il nostro Crypto Avvocato non intende fermarsi e la sua agenda è ricca di impegni, ecco i prossimi:

  • Oggi, 28 ottobre, sarà presente alla conferenza “Security by Design” a Roma, in cui si alterneranno illustrissimi professionisti e docenti nell’analisi del quadro normativo europeo sulla cyber security e il mercato unico digitale, per presentare il network Crypto Avvocato.
  • L’8 novembre sarà a Cagliari, per il convegno Blockchain Now. Una tavola rotonda con esponenti del mondo politico e imprenditoriale sardo per discutere delle applicazioni nell’economia reale di blockchain e criptovalute. L’intervento, infatti, è titolato: tokeneconomy e tokenomics: nuove tecnologie al servizio dell’economia reale.
  • Il 5 e 6 dicembre, invece, sarà a Firenze con Scrypta Foundation (di cui è Scientific Advisor), per un convegno e un laboratorio giuridico sull’inquadramento normativo delle criptovalute e Data token economy, ossia le prospettive e i limiti dello scambio di dati per token alla luce del GDPR.

Fra i vari convegni, va aggiunta l’ammissione al Master della fondazione INUIT Tor Vergata, su Cyber Security e Blockchain. 

Ringraziamo il Crypto Avvocato Gianluca Bertolini e tutto il network che lo accompagna per le informazioni interessanti e dettagliate che ci hanno fornito.
Appuntamento al prossimo mese!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui