Anche Ripple ha aderito alla crescente lista di aziende che stanno combattendo l'epidemia di Coronavirus. Il gigante della blockchain ha fatto un annuncio sulla donazione di $ 200.000 alla Tipping Point Community senza scopo di lucro con sede a San Francisco e alla Silicon Valley Community Foundation.

Ripple dona 200.000 dollari per combattere il Coronavirus

Dopo la donazione di Jack Ma ed il fondo di emergenza per le startup stanziati per i Paesi colpiti da Coronavirus, anche Ripple ha aderito alla crescente lista di aziende che stanno...
Ran Neuner, insieme a Yossi Hasson, ha creato un fondo di emergenza volto ad aiutare le startup colpite dall'epidemia di coronavirus.

Fondo di emergenza per startup colpite da Coronavirus

Proprio ieri vi abbiamo parlato di Jack Ma e della sua solidarietà ai Paesi colpiti da Coronavirus, la pandemia che sta mettendo in ginocchio intere nazioni. Oggi è la volta di Ran...
Poco tempo fa abbiamo parlato delle elezioni imminenti degli Stati Uniti e soprattutto del destino che a seguito di queste, spetterà alle criptovalute… Oggi trattiamo ancora di questo argomento al cui centro vi sono i comitati di azione politica (PAC), organizzazioni che possono sostenere i candidati o la legislazione con fondi raccolti privatamente. HODLpac, il PAC fondato da Tyler Whirty della società di capitale di rischio del Gruppo Takoma, potrebbe essere alla ricerca di un nuovo modo per gli americani di donare ai candidati, attraverso l’utilizzo della crittografia.

HODLpac: crittografia per le elezioni americane

Poco tempo fa abbiamo parlato delle elezioni imminenti degli Stati Uniti e soprattutto del destino che a seguito di queste, spetterà alle criptovalute… Oggi trattiamo ancora di questo argomento...
Andrew Bailey, il prossimo governatore della Bank of England, ha affermato che chiunque investa denaro in Bitcoin dovrebbe essere pronto a perdere tutto! I grandi esponenti della finanza tradizionale continuano a criticare gli investimenti in criptovalute. Questa settimana Andrew Bailey, banchiere britannico che fra due settimane diverrà il nuovo governatore della Bank of England, ha affermato che chiunque investa denaro in Bitcoin dovrebbe essere pronto a perdere tutto. Bailey ha espresso la propria opinione sulla criptovaluta durante un recente incontro del Treasury Select Committee. Ha comunque ammesso che la criptovaluta possiede un certo valore estrinseco, sottolineando al tempo stesso che "non ha attecchito tanto quanto la gente si aspettasse".

Gli investimenti in Bitcoin sono veramente un fallimento?

Andrew Bailey, il prossimo governatore della Bank of England, ha affermato che chiunque investa denaro in Bitcoin dovrebbe essere pronto a perdere tutto!  I grandi esponenti della finanza tradizionale...
Proprio ieri sera, in uno dei servizi di Striscia la Notizia, si è parlato di bitcoin! Il celebre inviato Marco Camisani Calzolari nel servizio ha esplicitamente detto: “I bitcoin in sè non sono una truffa!”. Lo ha esplicato durante un servizio che trattava delle solite truffe, che parlava di quelli che solitamente raggiungono telefonicamente le persone e, in questo caso specifico, provare a convincerle ad “investire in bitcoin”. Ma la realtà è un’altra: non fanno investire nulla e spillano solo denaro per propri scopi personali. Striscia, in passato, si era già occupata di queste truffe.

Striscia la Notizia: “la truffa non è bitcoin!”

Proprio ieri sera, in uno dei servizi di Striscia la Notizia, si è parlato di bitcoin. Non è la prima volta che il programma satirico più famoso d’Italia dedica la sua attenzione...
Il no profit che detiene fondi raccolti nell'ICO di 400 milioni di dollari di Tezos ha venduto fino a 8.000 bitcoin nel 2019, ha riferito giovedì. La quota del portafoglio della Tezos Foundation composta da bitcoin è scesa dal 61% a luglio, al 47% a fine gennaio. Secondo quanto dichiarato dall'associazione senza scopo di lucro nel suo rapporto semestrale. Il valore è stato reinvestito in altre criptovalute e in altre classi di attività.

Tezos: venduti circa 8000 bitcoin nel 2019

Qualche settimana fa abbiamo visto come Binance US abbia integrato Tezos all’interno del suo programma di trading. In tema di oggi riguarda più nello specifico Tezos Foundation e i bitcoin raccolti fino...
Come ormai molti di voi sanno, il coronavirus ha creato un rallentamento economico che ha avuto un impatto enorme sui mercati finanziari e azionari di tutto il mondo. Naturalmente, ha anche causato un grave impatto negativo sul mercato delle criptovalute. Bitcoin ha perso il 40% del suo valore in un giorno. Mentre l'intero mercato ha visto la perdita di circa 150 miliardi di dollari. Anthony "Pomp" Pompliano, è un noto commentatore di criptovaluta. Nonché co-fondatore e partner di Morgan Creek Capital, tenterà di fornire alcune possibili soluzioni. Spiegando le ragioni dell'attuale tracollo del mercato.

Anthony Pompliano e la crisi di mercato

Torniamo a parlare di mercati e coronavirus. Come ormai molti di voi sanno, il coronavirus ha creato un rallentamento economico che ha avuto un impatto enorme sui mercati finanziari e azionari di...
Sempre più investitori crypto

Sempre più investitori crypto

L’ultimo post di Pompliano ci conferma sempre di più che personaggi di alto calibro ed influenti decidono di investire in crypto. L'ex CEO di Overstock, Patrick Byrne, ha venduto la sua partecipazione nella società,...
Climate Futures, sviluppatore di progetti ambientali e gestore di portafoglio, specializzato nella riduzione delle emissioni di carbonio che causano i cambiamenti climatici, ha annunciato oggi il prossimo lancio di 1PLANET Marketplace, un sistema blockchain pronto all'uso e DApp basato sul token 1PLANET (1PL). 1PLANET consente agli individui e alle imprese di agire contro i cambiamenti climatici garantendo un accesso facile e trasparente ai mercati del carbonio.

Blockchain per potenziare i mercati finanziari climatici

Abbiamo visto come la blockchain si possa adattare a qualunque settore. Proprio per questa sua versatilità l’abbiamo vista entrare nel campo automobilistico, dare un aiuto per la ricostruzione delle case in Giappone,...
L'epidemia di coronavirus ha dunque dimostrato di essere dannosa sia per le grandi che per le piccole imprese. Secondo il CEO di Ripple, Brad Garlinghouse, la sua azienda privilegia la salute dei suoi lavoratori, indipendentemente da ciò continua a servire i propri clienti anche in questo momento critico. Nonostante si unisca alla folla di tecnici che lavorano da casa, Ripple è ancora determinata a dare una mano a chi ne ha bisogno. Garlinghouse afferma che stanno "facendo tutto il possibile" per consentire alle persone di inviare pagamenti transfrontalieri ai propri cari.

Ripple non si ferma davanti al coronavirus

Abbiamo visto come la pandemia che sta colpendo il nostro pianeta sta causando gravi conseguenze in qualsiasi settore: il blocco di New York e Los Angeles, l’attacco a Walmart, nel mercato del...
Loading...